Imposta di soggiorno Comune di Pescantina

Informazioni

COMUNE DI PESCANTINA
Provincia di Verona

INDICAZIONI OPERATIVE

                    CHIARIMENTI IMPOSTA DI SOGGIORNO ANNO 2020 – ART. 180 DL 34/2020

Con la presente siamo a fornire alcuni chiarimenti a seguito dell’entrata in vigore del Decreto Legge 34/2020, convertito con modificazioni dalla L. 17 luglio 2020, n. 77.
 
Si comunica che l’art. 180, comma 3, del citato Decreto Legge, assegna al gestore della struttura ricettiva la nuova qualifica di responsabile del pagamento dell'imposta di soggiorno con diritto di rivalsa sui soggetti passivi.

Pertanto il gestore della struttura ricettiva diventa responsabile del pagamento dell’imposta di soggiorno con diritto di rivalsa sui soggiornanti, nonché degli ulteriori adempimenti previsti per legge e dal regolamento comunale.
 

Il Decreto, inoltre, prevede che il gestore sarà obbligato alla presentazione di una dichiarazione cumulativa da presentare esclusivamente in via telematica entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui si è verificato il presupposto impositivo, secondo le modalità da approvare con decreto  del  Ministro dell'economia e delle finanze, sentita la Conferenza Stato-città  ed autonomie locali, da emanare entro centottanta giorni dalla  data  di entrata in vigore del presente provvedimento.
 
Alla luce del fatto che ad oggi mancano i decreti attuativi previsti dal Decreto 34/2020, che dovrebbe definire la modulistica da consegnare entro il 30/06/2021, a riepilogo delle somme trattate, si comunica ai gestori delle strutture di inviare i consueti adempimenti in scadenza nel mese di gennaio 2021:
 

  • entro il 17/01/2021 la dichiarazione delle presenze del 3° quadrimestre 2020 ed il relativo riversamento al Comune;
  • entro il 30/01/2021 il Modello 21 / Conto della gestione relativo all’anno 2020.
     

Con successiva comunicazione (in attesa che vengano emanati i decreti attuativi) verranno comunicate eventuali aggiornamenti sulla trasmissione dei dati.

                                                     IMPOSTA DI SOGGIORNO

L'imposta di soggiorno è stata istituita dal Comune di Pescantina, in base alle disposizioni previste dall'art. 4 del D.Lgs. n. 23 del 14/03/2011 e s.m.i., con deliberazione di Consiglio Comunale nr. 67 del 29/11/2017 che ne approva lo specifico Regolamento applicativo, successivamente modificato con deliberazione consiliare nr. 5 in data 26/02/2018, con decorrenza dal 01 gennaio 2018 e con deliberazione consiliare nr. 41 in data 30/09/2019, con decorrenza 01/01/2020.

 

Il tributo è dovuto da coloro che alloggiano nelle strutture ricettive ubicate nel territorio del Comune di Pescantina (come definite dalla Legge Regionale Veneto n.11/2013 e s.m.i. e dalle relative disposizioni regionali di indirizzo/attuative previste da D.G.R. Veneto), e si applica fino ad un massimo di 7 (sette) pernottamenti per persona/per mese.

 

Le tariffe applicate

(Deliberazione di Giunta Comunale n° 137 del 15/11/2019)

CODICE

STRUTTURE RICETTIVE ALBERGHIERE

IMPOSTA PER PERSONA PER OGNI PERNOTTAMENTO

01

Alberghi a 4 stelle e superiori

€    2,00

02

Alberghi a 3 stelle

€    1,60

03

Alberghi a 2 stelle

€    1,20

04

Alberghi a 1 stella

€    1,00

05

Residenze turistico alberghiere

€    1,40

06

Albergo diffuso

€    1,20

 

CODICE

STRUTTURE RICETTIVE COMPLEMENTARI

IMPOSTA PER PERSONA PER OGNI PERNOTTAMENTO

7

Case per ferie

€    1,00

8

Ostelli per la gioventù

€    1,00

9

Esercizi di affittacamere

€    1,00

10

Case e appartamenti per vacanze

€    1,00

11

Bed & breakfast

€    1,00

12

Locazioni turistiche

€    1,00

13

Immobili utilizzati per le locazioni brevi di cui all’art. 4 del DL n. 50/2017

€    1,00

14

Altre strutture

€    1,00

 

CODICE

STRUTTURE RICETTIVE ALL’ARIA APERTA

IMPOSTA PER PERSONA PER OGNI

PERNOTTAMENTO

15

Villaggi turistici

€    1,00

16

Campeggi – Area camper

€    1,00

 

CODICE

ATTIVITA’ AGRITURISTICHE

IMPOSTA PER PERSONA PER OGNI PERNOTTAMENTO

17

Attività agrituristiche

€    1,00

 

CHI DEVE PAGARE

E' soggetto passivo dell'imposta chi pernotta nelle strutture ricettive site nel territorio comunale e non risulta iscritto nell’anagrafe del Comune di Pescantina. Entro il periodo di soggiorno l'ospite deve versare l’imposta dovuta al gestore, il quale ne rilascia quietanza.
 

CHI E’ ESENTE

Sono esenti dal pagamento dell’imposta di soggiorno i soggetti appartenenti alle seguenti categorie, i quali, in adempimento alle disposizioni previste dall’art. 5 del vigente regolamento in materia, sono tenuti a presentare al gestore della struttura ricettiva una dichiarazione relativa al diritto all’esenzione (Modulo B), e precisamente:

a) i minori fino al 14° anno compreso;

b) i malati soggetti a terapie presso strutture sanitarie site nel territorio del Comune di Pescantina, nonché coloro che assistono in ragione di un accompagnatore se il paziente è maggiorenne;

c) i genitori, o accompagnatori delegati, che assistono i minori di anni diciotto ricoverati presso strutture sanitarie site nel territorio del Comune di Pescantina, per un massimo di due persone per paziente;

d) i portatori di handicap non autosufficienti, con idonea certificazione medica, e il loro accompagnatore;

e) gli autisti di pullman che prestano attività di assistenza a gruppi organizzati dalle agenzie di viaggi e turismo;

f) gli appartenenti alle forze di polizia statale, provinciale e locale, nonché al Corpo nazionale dei vigili del fuoco che pernottano per esigenze di servizio;

g) i "volontari" che nel sociale offrono il proprio servizio in occasione di eventi e manifestazioni organizzate dall’Amministrazione comunale, provinciale e regionale o per emergenze ambientali;

h) sono altresì esenti dal pagamento dell'imposta di soggiorno i soggetti che alloggiano in strutture ricettive a seguito di provvedimenti adottati da autorità pubbliche per fronteggiare situazioni di emergenza conseguenti a eventi calamitosi o di natura straordinaria e per finalità di soccorso umanitario;

i) il personale dipendente della gestione della struttura ricettiva ove svolge l'attività lavorativa.

L'esenzione di cui ai punti b) e c) è subordinata alla presentazione ai gestori della struttura ricettiva di apposita certificazione della struttura sanitaria, attestante le generalità del malato o del degente ed il periodo di riferimento delle prestazioni sanitarie o del ricovero. L'accompagnatore dovrà altresì dichiarare, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R, n. 445 del 2000 e successive modificazioni, che il soggiorno presso la struttura ricettiva è finalizzato all'assistenza sanitaria nei confronti del soggetto degente.

L’esenzione di cui ai punti d), e), f), g), h) e i) è subordinata alla presentazione al gestore della struttura ricettiva di apposita autocertificazione, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. n. 445 del 2000 e s.m.i..

 

INFORMAZIONI E RICHIESTE

Ufficio Tributi – Via Madonna, 49 – 37026 Pescantina (VR)
Telefono 045/6764250 - 208 – Fax 045/6764222 
E-mail: tributi@comune.pescantina.vr.it
Sportello: martedì 8:30/12:30 e 14:00/16:00 - giovedì 8:30/13:00 - Venerdì 10:00/12:00
SITO WEB ISTITUZIONALE www.comune.pescantina.vr.it al link TRIBUTI / IMPOSTA DI SOGGIORNO

Per assistenza tecnica al software è possibile contattare il produttore al numero 02 89605116 il venerdì dalle 14,00 alle 18,00 oppure scrivere al seguente indirizzo e-mail: infoalberghi@proximasrl.net